Chiesa di San Domenico

Data:
27 Agosto 2022

Chiesa di San Domenico

La magnifica facciata barocca, realizzata nel 1742, secondo alcune fonti, su progetto del noto architetto napoletano Filippo Raguzzini (passato alla storia per la teatrale sistemazione di piazza Sant’Ignazio in Roma), è quanto ci è dato oggi ammirare dell’antica chiesa di San Domenico, fondata da Carlo I d’Angiò nel 1278 e dedicata dallo stesso allo zio San Luigi IX re di Francia.

Completamente devastata da ripetuti furti, infatti, quasi nulla rimane delle opere che arricchivano il suo interno, al momento non visitabile.

La facciata concava, di gusto borrominiano, seppur segnata dal grave stato di abbandono, mantiene ancora un certo fascino per la ricca e fantasiosa decorazione formata da gruppi di colonne sporgenti, nicchie con statue (quella posta in cima è appunto di Luigi IX), sfarzosi fregi. Sembra che nell’occasione il Raguzzini utilizzasse, con qualche variazione, il progetto messo a punto per il concorso (1731) della facciata di San Giovanni in Laterano in Roma, assegnato poi all’architetto Alessandro Galilei.

Galleria fotografica (scorri)

Ultimo aggiornamento

27 Agosto 2022, 22:15

Pagina visualizzata 52